Forme bilineari e prodotti scalari su spazi euclidei

Prodotti scalari e matrici[modifica | modifica wikitesto]

Considero una forma bilineare, non necessariamente simmetrica, che chiamo .

Siano e elementi di e sia la base canonica.

Possiamo scrivere che e , allora

Uso la linearità sulla prima componente e lascio la seconda fissata: porto fuori gli scalari.

Uso la linearità sulla seconda componente:

Se considero La matrice con entrate posso riscrivere l'espressione come

Ma è l'entrata i-esima del prodotto quindi:

Dal prodotto si ottiene come risultato uno scalare, perchè è un vettore colonna e è un vettore riga.

Unicità della matrice C[modifica | modifica wikitesto]

Sia un'altra matrice tale che

per ogni .

Se (vettori della base canonica) si ottiene:

( è la j-esima colonna della matrice)

Analogamente, se considero allora la matrice con entrate si ha

Allora le due matrici sono necessariamente uguali.

Conclusione: Ogni forma bilineare su , cioè ogni bilineare può essere scritta nella forma:

al variare di per un'unica matrice e precisamente . Quindi si può scrivere

al variare di .

Viceversa se partiamo da una matrice di dimensione , l'applicazione definita ponendo

è bilineare.

Abbiamo stabilito che esiste una corrispondenza biunivoca fra le forme bilineari su e le matrici .
Esempio 15.5

Il prodotto scalare standard tale che corrisponde alla matrice identità.

 
Esempio 15.6

Prendo

Se prendo un qualsiasi vettore della base canonica, e . La matrice in questione è

 
Esempio 15.7

Analogamente se considero che , poiché per Qualsiasi vettore della base canonica la somma delle componenti è uguale a 1, la matrice ha tutte le entrate uguali a 1.

 
Esempio 15.8

Se considero

(è la formula del determinante di una matrice ) ottengo che

Quindi

 

Corrispondenza biunivoca tra prodotti scalari e matrici simmetriche[modifica | modifica wikitesto]

Se le forme bilineari sono in corrispondenza biunivoca con le matrici , i prodotti scalari (forme bilineari e simmetriche) sono in corrispondenza biunivoca con le matrici simmetriche.
Definizione 15.5

Una matrice si dice textit se è uguale alla sua trasposta, cioè se per ogni , si ha .

 

Supponiamo che sia un prodotto scalare. allora la matrice corrispondente soddisfa la condizione . Poiché è simmetrica, per ogni e , ovvero è simmetrica.

Viceversa, sia una matrice simmetrica e definiamo la corrispondente forma bilineare , allora , in particolare, poiché è uno scalare coincide con il suo trasposto e si può scrivere .

Usando la formula , si può scrivere

(sto supponendo che sia simmetrica, quindi ). Quindi, , cioè è simmetrica.

 PrecedenteSuccessivo