Introduzione

Per capire quello che succede non basta avere accesso ai dati più recenti, ma bisogna avere un buono schema di analisi in modo da selezionare le informazioni importanti. Per poter stabilire quali sono le informazioni importanti servono i modelli. Per spiegare le fluttuazioni di PIL e inflazione nel tempo e tra paesi, usiamo lo schema di domanda e offerta aggregata. Vogliamo spiegare come mai in certi anni il PIL cresce molto e in altri anni cresce poco.

La definizione che ci serve per capire cos’è una recessione: una recessione è il periodo in cui il PIL e il reddito reale diminuiscono (o aumentano meno del solito), e la disoccupazione aumenta. Le variabili che ci interessano quindi sono il PIL e il mercato del lavoro per capire se vi è una recessione. Una depressione è una grave recessione, cioè quando il PIL scende di molti punti. Negli anni ’30 il PIL dell’America è sceso del 25% in 4 anni, per questo viene chiamata grande depressione. L’economia non va misurata solo in termini di PIL, perché possiamo massimizzare la produzione dei beni o con una bassa inflazione o con un’alta inflazione. Tendenzialmente per i consumatori è meglio una bassa inflazione con un alto PIL, ma per i produttori è meglio un’alta inflazione (in particolare prezzi al consumo alti ma con i prezzi delle materie prime bassi) e un alto PIL. Quando il PIL è elevato l’inflazione è alta o bassa? Tendenzialmente alta, ma la correlazione tra PIL e inflazione non è sempre positiva.

Introduzione 1.png

Questi sono i dati su PIL e inflazione prima e durante la crisi. Nel 2000 – 2006 vi è una relativa normalità nell’economia con crescita e inflazione con ugual valore. Il 2007 è un anno in cui vi è rapida crescita e inflazione che accelera. Nel 2008 la crescita rallenta ma l’inflazione accelera. Nel 2009 la crescita si azzera e l’inflazione scende. Nel 2010 crescita e inflazione accelerano. Nel 2011 – 2012 la crescita rallenta e l’inflazione accelera. Nel 2013 la crescita più o meno rimane dov’è e scende invece l’inflazione. Negli anni successivi c’è un ulteriore rallentamento di crescita economica e di inflazione.

Il modello di domanda e offerta aggregata

La macroeconomia serve a spiegare le fluttuazioni di PIL e inflazione nel corso del tempo. Quello che determiniamo con il modello è un punto di equilibrio in cui si determina quanto grande è il PIL a cui corrisponde una certa crescita dell’anno in corso e quanto grande è il livello di prezzi a cui corrisponde un certo grado di inflazione.

Introduzione 2.png
Successivo