Accrescimento logistico (popolazione K-stratega)

Tiene conto del fatto che l'ecosistema ha risorse limitate e che consentono il mantenimento di un certo numero di individui ed una velocità di accrescimento bassa. Le caratteristiche delle specie che hanno un comportamento K-stratega sono:

  • Ridotta mortalità postnatale
  • Basso Potenziale riproduttivo
  • Elevate cure parentali
  • Elevata competizione
  • Tipiche degli stadi di climaz
  • Stenoecie
  • Alta resistenza
  • Bassa resilienza

Il vantaggio di questa strategia è che la popolazione può rimanere a lungo in quel ecosistema, perché una volta stabilizzata, sarà l'ambiente stesso a regolare il numero di individui che può stare in quell'ambiente.

L'inizio dell'accrescimento anche in questo caso è di tipo esponenziale, questo perché comunque sia appena gli individui colonizzano un ambiente e bene che la popolazione cresca il più velocemente possibile. Arrivati all'asintoto, dove l'accrescimento della popolazione è massimo, la crescita comincerà a ridursi e si stabilizzerà intorno ad una semiretta che rappresenta la capacità di sostentamento K, con oscillazioni attorno a questo valore dipendente da vari fattori.

La capacità portante (K) dell'ambiente definisce il numero massimo di individui sostenibile da quel particolare ecosistema. Di conseguenza per questo tipo di accrescimento l'equazione che regola l'andamento della popolazione è la seguente:

Quando N sarà in prossimità di K o uguale a K, l'equazione si annulla, e quindi la crescita della popolazione sarà pari a zero. Per calcolare la velocità di accrescimento massima basterà fare K/2.

La velocità di accrescimento quindi non è più una retta. All'inizio la velocità è bassa perché il numero di individui è basso, poi la velocità si alza fino ad un valore massimo che coincide con il punto di flesso. Da questo punto in avanti l'ambiente comincia a farsi sentire e la velocità di accrescimento diminuisce fino ad incontrare di nuovo l'asse delle X, che coincide con l'annullamento della crescita della popolazione che dunque si stabilizza. La maggior parte delle popolazioni naturali mostra un accrescimento logistico.

 PrecedenteSuccessivo