Ciclo dell'azoto

Nel comparto di riserva dell'atmosfera, su 100 parti d'aria (100%) si ha:

  • 78% di azoto
  • 21% di ossigeno
  • 1% di altri gas, tra cui anidride carbonica

L'azoto è presente in diversi stati di ossidazione come pure in forma organica e inorganica, questo significa che ci saranno diverse forme biologiche che potranno utilizzare l'azoto nelle diverse valenze. In atmosfera l'azoto è presente in forma di N2, i due atomi sono legati attraverso legame triplo che gli permette di rimanere inerte. Alcuni organismi attuano la rottura di questo legame fino alla formazione di ione ammonio attraverso un processo chiamato azoto fissazione. Questa forma viene utilizzata dai produttori primari che creano macromolecole a carattere organico con diverse finalità ed in questa forma l'azoto circola nella rete alimentare.

Ciclo dellAzoto.jpg

Come sempre la materia muore andando in contro al processo di decomposizione, in questo modo si ritorna allo ione ammonio con il processo di mineralizzazione.

Lo ione ammonio viene anche utilizzato dai batteri che fanno chemiosintesi, attraverso la quale formano i nitrati; anche i nitrati possono essere usati dai produttori primari, ma questi presentano 3 atomi di ossigeno. Esistono quindi organismi che invece di respirare ossigeno atmosferico, sfruttano in nitrati, facendo ciò producono azoto in forma di N2 come scarto del processo respiratorio.

 PrecedenteSuccessivo